PINK PRESENT

Il ciclo non è una scelta e gli assorbenti non sono un lusso.

Il progetto

Dal 2019 alcune socie toscane hanno deciso di avviare un’opera di sensibilizzazione nei confronti della tematica della tassazione di un bene di prima necessità come gli assorbenti. Per questa ragione hanno predisposto dei contenitori, accompagnati da dei semplici flyer del progetto, da lasciare nei bagni di università, licei e biblioteche, con degli assorbenti fruibili gratuitamente da tutte le studentesse.

Dove e quando

Le Pink Present Boxes sono attualmente presenti a: 

  • Pisa, Dipartimento di Chimica;

  • Pisa, Dipartimento di Ingegneria;

  • Pontedera, Liceo Scientifico;

  • Pontedera, Bar Vivo;

  • Pontedera, Biblioteca Giovanni Gronchi;

  • Pontedera, estetica Emotion;

  • Peccioli, Biblioteca Cittadina;

  • Peccioli, Accademia musicale Alta Valdera;

  • Peccioli, Museo di Palazzo Pretorio;

  • Peccioli, Museo Archeologico;

  • Bologna, Polo Universitario (in collaborazione con Amnesty Unibo);

  • Trieste, MUG Bakery;

  • Santa Maria a Monte, circolo Geralt.

Gli obiettivi

Come ognuno di noi dovrebbe ormai sapere, la tassazione sui prodotti igienici femminili è una questione molto discussa attualmente.

Noi di Divercity abbiamo deciso di intraprendere questa campagna di sensibilizzazione a fronte delle nuove normative del Governo in riferimento alla Tampon Tax, le quali prevedono una riduzione dell’iva sugli assorbenti dal 22% al 10%.

Riteniamo che questa riduzione, a partire da gennaio 2022, sia un bel passo in avanti, ma che si possa fare molto di più, in quanto assorbenti e tamponi sono beni necessari ad ogni donna.


Per questo ci impegniamo nel promuovere dinamiche di sostenibilità sociale attraverso la distribuzione di assorbenti gratuiti per ogni evenienza.

Lasciane uno se puoi, prendine uno se vuoi.

Contribuisci anche tu al miglioramento della comunità.